32 pensieri su “L’interpretazione dei Bonin(i)”

  1. 32
    Alberto Bonino says:

    Io parlerei di montagna , ma voi qui parlate d’altro. La mia montaggna la vivo sciando con i miei amici, non la metto in piazza. Certo quando uno si lancia in dialoghi sui massimi sistemi credendosi chissà chi…E qui in ce ne sono di persone così, troppe, tronfie e sicure di essere depositarie dell’unica verità. Fine.

  2. 31
    Giacomo G says:

    Grazie Lorenzo Merlo. Esempi dell’infinito ripetersi sulla scena del trauma, qui in questo Blog: la diffidenza rispetto al ‘nuovo’, la paura della tecnologia, l’ostilita’ verso la scienza, l’ansia da globalizzazione…

    Chiunque puo’ aggiungere. Dai che in questo post ‘ad personam’ ce ne e’ alla fine per tutti!

  3. 30
    lorenzo merlo says:

    Secondo Lacan, la ripetizione è uno dei quattro poli intorno ai quali si compie il mondo della psiche.

    Pulsione, transfer e inconscio sono gli altri.

    Tra i quattro è la ripetizione a rivelarsi negli altri tre. E a rivelare.

    «Quel che il concetto di ripetizione pone in assoluto primo piano è l’ostinazione dell’essere umano nel rimettere continuamente  in gioco le stesse dinamiche, anche quelle (soprattutto quelle, per essere precisi) che determinano conseguenze problematiche per il soggetto. Scelte di vita sbagliate, rituali e cerimoniali dispendiosi ma inevitabili, rapporti conflittuali inestinguibili, pensieri dolorosi ma puntuali nel loro ripresentarsi, ritorni ciclici sulla “scena” del trauma: la coazione a ripetere non dà tregua e diventa, nella psicopatologia della vita quotidiana, una presenza che “non molla”.»

    da Franco Lolli – È più forte di me – Poiesis editrice

  4. 29
    Alberto Benassi says:

    o Bonino, invece di farti risate, ogni tanto parla di montagna, di alpinismo. Del tuo alpinismo.

    Non sempre…ogni tanto.

  5. 28
    Alberto Bonino says:

    Io non ho insultato, voi si. Divertitevi così, io mi diverto leggendovi, facendomi crasse risate.

  6. 27
    matteo says:

    Ullallà, ma come prende su cappello quando qualcuno gli dà un po’ della sua stessa medicina!

  7. 26
    Alberto Bonino says:

    Ho letto benissimo sig.Benassi, c’è una presa per i…..i  e un tono di derisione, tipico delle persone come lei che si sentono superiori. Stia nel suo brodo e si ammiri allo specchio e si dica da solo o se lo faccia dire dai suoi sodali, “come sono bravo, come sonobello , come sono buono, come sono superiore”. i suoi complimenti non li voglio in quanto sono velati insulti e soprattutto non li voglio da quelli come lei. STIA BENE E A MAI INCONTRARCI

  8. 25
    Alberto Benassi says:

    Legga bene!  non ho mai detto che LEI è un blach Block .

    Troppo superiore per esserlo.

    Gli sto facendo complimenti e si lamenta???

    Mai contento.

  9. 24
    Alberto Bonino says:

    ADESSO BASTA SIG.BENASSI. STA ESAGERANDO BLACK BLOCK LO SARÀ E FORSE I SUOI FIGLI. iO ESISTO, SONO UNA PERSONA NORMALISSIMA, IN PENSIONE E SPOSATO. QUESTO È IL MIO PENSIERO, LUNGI DAL SUO, PER FORTUNA. LEI INVECE HA LE PALLE PER ESSERE UN BLACK BLOCK CHE AMMIRA TANTO E SI RIVELA PER QQUELLO CHE È, UNO CHE ODIA CIÒ CHE GLI ALTRI ANNI. LA SUA RISTRETTEZZA MENTALE, È UN INSULTA ALLA MONTAGNA CHE LEI DICE DI AMARE. . CHIEDO GENTILMENTE AL SIG.GOGNA, COSÌ ABILE NELLO STIGMATIZZARE E CONDANNARE ME E CRITICARE LEmie  OPINIONI, DI DIRE UNA PAROLA SUI SUOI RIPETUTI INSULTI. A MOLTI DI VOI FAREBBE COMODO CHE SE FOSSI UN FAKE, PERCHÈ IO HO MESSO A NUDO LE VOSTRE BANALITÀ E IL VOSTRO SETTARISMO. MILLE VOLTE MEGLIO UN SOLO BONINO DI MILLE DI VOI, INUTILI E FUORI DAL MONDO REALE.(scritto apposta in carattere maiuscolo)

  10. 23
    Alberto Benassi says:

    non ha le palle per essere un black-block . Le manganellate fanno male. I fumogeni, poverino… gli irritano la gola e gli occhi.

    Mica è scemo, meglio usare la comodità della  tastiera. I sanpietrini poi pesano.

    Inoltre le provocazioni da strada è roba da trogloditi. Lui è aristocratico.

  11. 22

    Bonino un black block?!

    Magari…

  12. 21
    Alberto Benassi says:

    Non so chi si celi dietro il nome di Alberto Bonino. Visentini dice di saperlo. Prima o poi ce lo dirà.

    Credo che il Sig. Bonino sia il classico provocatore di turno. Ne sono sempre esistiti di provocatori. Entrano in tutti gli ambienti per creare casino, violenza e screditare le migliori intenzioni.

    Un pò come nelle manifestazioni dove ci sono i provocatori che nascondono il proprio viso dietro una maschera lanciando  sassi . Bonino si nasconde dietro al suo schermo e da li ci provoca lanciando i suoi giudizi da conservatore reazionario .

  13. 20

    Ragazzi, secondo me Alberto Bonino non esiste. Esiste invece il “boninismo” come piaga diffusa nel mondo. Inestirpabile perché se no il mondo sarebbe migliore. Il boninismo è l’involuzione umana e chi lo pratica lì resta, punto. Non ci vuole uno scienziato per capirlo.

    Ma forse chiedendo a Zichichi…

  14. 19
    Andrea says:

    Io le pago, e mi rendo conto che è il pagarle che mi permette di vivere in un paese civile ed evoluto, nonostante le sue contraddizioni e gli errori che – votando – cerco di correggere.

  15. 18
    Alberto Bonino says:

    Infatti sig. Benassi , a parte gli insulti suoi, che rilevano solo la sua povetà lessicale e di idee,lei mi è molto utile per rallegrare la mia giornata, infatti leggendo lei e i suoi sodali, mi rendo sempre più conto di quanto sono fortunato ad essere diverso da voi. Voi siete come un club ristretto, una setta, che si ritiene moralmente superiore.

    Per quanto riguarda le tasse, essendo pensionato, ho le trattenute alla fonte, certo non penso che sia bello pagarle e sfrutto tutte le possibilità per pagarne il meno possibile, come tutte le persone intelligenti al mondo. Ma le pago e lei invece?

     

  16. 17
    Alberto Benassi says:

    Sempre molto educato sig.Benassi, quando non si ha nulla da dire si insulta. Continuerò a leggere il blog proprio perchè mi diverte il vostro sfrucugliare sul vuoto in voi e sulla vostra inutilità.

     

    Caro Bonino, MAI stato educato !!

    Parli di nostra inutilità . Ma evidentememte se ci leggi e ci rispondi, almeno a te siamo utili.

    Quindi mi sento appagato.

  17. 16
    Andrea says:

    Sig. Bonini, che gli egoisti vivano più serenemente delle altre persone è assolutamente vero.

    Il problema è che se tutti fossero come Lei il mondo non sarebbe arrivato dove è ora. La civiltà e il progresso sono arrivati e ci hanno portato dove siamo adesso perchè ci sono persone che la hanno costruita pensando anche agli altri e non solo ai cazzi propri… Sarei curioso di sapere qual’e’ il la sua visione nei confronti delle tasse…

  18. 15
    Cristiano says:

    La ricerca di – sfrucugliazioni – non ha prodotto risultati in nessun documento.
    Suggerimenti:

    Assicurarsi che tutte le parole siano state digitate correttamente.
    Provare con parole chiave diverse.
    Provare con parole chiave più generiche.

  19. 14
    Alberto Bonino says:

    Sempre molto educato sig.Benassi, quando non si ha nulla da dire si insulta. Continuerò a leggere il blog proprio perchè mi diverte il vostro sfrucugliare sul vuoto in voi e sulla vostra inutilità. Buona Pasqua io la festeggerò con un ottimo agnello brindando con mia moglie e i miei amici, mentre voi penserete ai massimi sistemi del mondo.

    Comunque è un onore essere oggetto di un argomento specifico, voi nel vostro vuoto non ci siete mai riusciti. Certo se chiedeste a migliaia di persone , chi vorrebbero essere tra me e voi non avrebbero dubbi nello scegliere me. Ma a voi nella vostra immensa prosopopea e superbia non interessa, vi ritenete comunque superiori

  20. 13
    matteo says:

    Io gli auguro anche che non sia così, ma se uno deve ripetere quattro volte in un intervento quanto vive bene a me fà una brutta impressione…

    Quanto alla maggioranza e a quello che pensa posso citare il mio vecchio parroco: “quelli che la domenica delle palme lo portano in trionfo sono gli stessi che cinque giorni dopo gridano crucifige!”

  21. 12
    Alberto Benassi says:

    caro Alberto Bonino ma non ti viene in mente che può anche non  fregarmene  nulla di contare qualcosa?

    E se ti rispondo, e solo per romperti i coglioni. Mi diverti.

    prova  a pensarci.

  22. 11
    Lusa says:

    “ANCHE LA NOCE PIU’ VUOTA VUOL ESSERE SCHIACCIATA” (F. Nietzsche)

  23. 10
    Alberto Bonino says:

    Una unica domanda, ma tutti voi che mi criticate e siete convinti di essere migliori di me, vi rendete conto che nella società non contate nulla? Nessuno segue le vostre sfrucugliazioni,

    vi ignorano bellamente e la maggioranza fa ciò che più gli piace infischiandosi di ciò che voi pensate. Rappresentate tutto ciò che la maggioranza non vuole e evita. Io al posto vostro mi farei delle domande e cercherei di capire perchè , pensando di avere ragione, nessuno mi segue. Ma voi vi sentite superiori…..contenti voi!!!!! Io sto bene così.

  24. 9

    Il fatto che Alberto Bonino esista oppure no é piuttosto irrilevante, direi. Personalmente conosco decine di persone come lui e credo ne esistano milioni. COme si chiamino non importa.

    Proprio perché le conosco le evito se posso ma allo stesso tempo ne sono attratto perché mi forniscono le spiegazioni a molte, per me, assurdità della nostra società.

    Non mi vedo nella descrizione intricata e per me sempre poco comprensibile, di Merlo (saranno gli effetti dei Bonini che purtroppo frequento sporadicamente), ma il boninismo ci da facilmente la misura della deriva socio-culturale che sta alla base del decadimento della specie umana. COme non ringraziare quindi l’esistenza di Alberto Bonino da un punto di vista di studio antropologico?

    Forse esco dal tema (è un mio sistema per deviare l’argomento di conversazione verso temi a me più familiari) ma Merlo mi ha fatto ricordare di un certo Enrico Manicardi che ha scritto più libri interessanti sul primitivismo e sui mali della civiltà.  LIBERI DALLA CIVILTÀ’ è la sua opera massima e non è affatto male, secondo me.

     

    ME ne ero appassionato e gli avevo proposto di partecipare a una rassegna libraria che si tiene in agosto dalle mie parti. AVeva dovuto declinare l’invito perché in quel periodo era Stintino in vacanza con la famiglia!

    Mai piú cagato.

  25. 8
    Alberto Bonino says:

    Ancora pensate che sia un troll…(chi vuole in privato possa dargli il mio indirizzo). certo uno che dice che ho intelligenza moderata e si sente superiorei,sicuramente vive male, ….Ripeto sono orgoglioso del mio egoismo, me ne frego del buonismo e vivo bene , per il resto continuate con queste masturbazioni intellettuali, sarete sempre più fuori dal mondo reale. Forse non ve ne rendete conto ma siete voi ad dovervi adattare alla realtà e non la realtà a voi. non siete così importanti.Continuerò a leggervi per confermare sempre più la mia idea e per rendermi conto di quanto viva molto meglio e s molto più serenamente di tanti. Buona lettura e continuate pure a darmi dell’ignorante, questo lo pensate, del’egoista, per me è un complimento, del razzista, ma i veri razzisti lo siete voi nei confronti di chi non la pensa come voi. Io mantengo le mie idee, e soprattutto, nel mio piccolo, vivo bene e faccio quello che mi piace.

  26. 7
    lorenzo merlo says:

    Andare fieri o meno è una differenza ma meglio non andare a dirlo al morto.

  27. 6
    Andrea says:

    Mi trovo al 100% nelle parole di Alberto (Benassi ovviamente 🙂 )

  28. 5
    Luca Visentini says:

    Alberto Bonino non esiste e credo di sapere chi si nasconde dietro a questo personaggio. E’ uno che si diverte così e insegue un sogno inconfessabile.

    Ah, è il più “radicalchic” di tutti.

  29. 4
    Alberto Benassi says:

    Ognuno e l’Uno
    Sì, perché non lo è soltanto chi permette a Sorrisi e canzoni Tv di essere la testata a maggior tiratura e a Rete4 di esistere ancora.

    Per estensione, siamo tutti costituiti dalla medesima struttura, siamo tutti Alberti Bonini, cioè sfrontati, avventati, irrispettosi, formali, rigidi, chiusi. Lo siamo quando non resistiamo all’ultimo modello di friend; quando, anche noi, per una volta, ci permettiamo una deroga al nostro senso della correttezza; quando non sappiamo rinunciare a qualche lo sapevo già, già fatto o te l’avevo detto; quando facciamo ricorso a luoghi comuni invece di astenerci; quando non rinunciamo a dichiarare qualche presunto successo; quando abbocchiamo ogni volta alla pesca della vanità; quando riempiamo le nostre posizioni con una preoccupante percentuale di io credendo così di spingere l’ago dalla nostra parte; quando per interesse rinneghiamo il nostro spirito; quando siamo stati perfetti farisei e perfetti filistei; quando preferiamo imitare, scimmiottare o nasconderci piuttosto di dire non lo so; quando consideriamo e dichiariamo nostro ciò che abbiamo rubato; quando attendiamo una risposta che ci renda dignità; quando empatia e compassione sembrano mostri che si nutrono delle nostre certezze.

    Va bene, non siamo certo immuni da tutto questo e non sempre ce ne rendiamo conto, purtroppo.  Ma una differenza è importante: non ce ne vantiamo!

  30. 3
    matteo says:

    Mah, far assurgere alberto bonino addirittura a epitome universale di un tipo umano mi pare un po’ eccessivo…

    Certo è un esempio notevole dell’incapacità di prendere in considerazione alcunché al di fuori o aldilà della sua (ristrettissima) visione del mondo, aggravata da una intelligenza diciamo moderata.

    Come chiaramente dimostrato da questo suo intervento, non ha capito nulla di quanto scritto (non so se per incapacità o chiusura mentale) e ne è orgoglione!

    Io da parte mia ho deciso di limitarmi semplicemente a ignorare i suoi interventi: non credo affatto che la rinuncia all’interpretazione dei bonini possa rappresentare una qualsivoglia perdita.

  31. 2
    Alberto Benassi says:

    Allora evviva il Bonino che è in ognuno di noi.

    Quello che in verità siamo ma abbiamo vergogna o non vogliamo  ammette di essere.

     

    Io non mi sento ne migliore ne peggiore del presunto Sig. Bonino. Sono solamente diverso. E orgoglioso di essere diverso.

    “i diritti si conquistano non sono un fatto acquisito, bisogna meritarseli,”

    Anche quello alla vita. E siccome sei nato storpio e sei un peso per la società. Ti tagliamo la gola togliendoti di mezzo che dai noia a noi sani e belli.

    Un radicalchic con i calli nelle mani.

  32. 1
    Alberto bonino says:

    Sono orgoglioso di aver stimolato un dibattito sulla mia persona, si vede che per molti di voi le mie opinioni sono come lampi in un mondo appiattito e conformista. Sono una persona reale, che viaggia moltissimo, ama lo sci e lo sport in genere, amo la buona tavola, sia i cibi raffinati sia quelli rustici, non amo particolarmente la folla, pochi ma buoni amici, non sopporto il radicalchic e la sinistra in genere, aborro il buonismo, non sopporto l’egualitarismo, ogni persona è differente, nessuno è uguale, i diritti si conquistano non sono un fatto acquisito, bisogna meritarseli, sono contento della vita , m a e di mia moglie, vivo bene e con soddisfazione, amo le cose che faccio e sinceramente  sono orgoglioso del mio “egoismo”. Forse che tanti di voi sono invidiosi del mio star bene? La mia filosofia resta è “non c’è nulla di più importante del fatto che io e i miei cari stiano bene”. Ognuno pensi per sè . Così avete altri spunti di riflessione. Sono diventato un caso e ne sono felice. Buona lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.